Le differenze tra le misure telaio per Mountain Bike (26, 27.5 e 29 pollici)

La dimensione del telaio è stato per anni un tema molto discusso. La ruota standard è sempre stata la 26 pollici. Quando sono state commercializzate le prime ruote a 29 pollici gli appassionati si sono divisi su due posizioni: chi sosteneva la fine delle tradizionali a 26 pollici e chi invece considerava i nuovi telai di grandi dimensioni solo un fuoco di paglia. L’uscita delle 27.5 pollici, dovuta al minimo successo della 29 pollici, è stata caratterizzata dallo stesso tipo di dibattito, tra i sostenitori della taglia media e chi la considerava solo una moda.

Con il passare degli anni, il mercato ha dimostrato come ogni misura debba essere considerata sulla base della disciplina e del percorso che si vuole affrontare con la propria bici. Bastano pochi minuti e qualche pedalata infatti per capire le enormi differenze tra le diverse misure. Ogni disciplina inoltre necessità di alcuni fattori e tende a trascurarne altri; la misura del telaio influenza in modo determinante questi aspetti. Per descrivere e comprendere meglio le caratteristiche dei tre diversi telai, partiremo dalle diverse situazioni che un biker deve affrontare, sottolineando i diversi rendimenti che ci offrono le tre soluzioni.

Iniziamo parlando della salita. Principalmente possiamo classificare le salite in due macro categorie. La salita scorrevole e la salita tecnica. Per quanto riguarda la salita scorrevole, entrano in questa categoria i percorsi in asfalto o terriccio compatto. In questi casi dobbiamo preoccuparci solo della scorrevolezza, influenzata dal disegno dello pneumatico. Le differenze tra le varie dimensioni sono quindi molto limitate; quello che conta davvero è la gomma, non la grandezza della ruota.

Per quanto riguarda invece la salita tecnica, essa è caratterizzata dai sentieri sterrati. In questi casi non dobbiamo preoccuparci solo della scorrevolezza, ma sono importantissimi molti altri fattori: il grip, la stabilità della Moountain Bike, la capacità di assorbimento degli ostacoli e la capacità della bici di superarli. Una ruota di maggiori dimensioni garantisce un maggiore grip ed una minore difficoltà nel superamento di tutti quegli ostacoli che dobbiamo affrontare in un sentiero (radici, sassi, dislivelli ecc…). Questo ultimo dettaglio è particolarmente vero a basse velocità. Le ruote più piccole invece garantiscono minore inerzia, quindi consentono una maggiore facilità di cambi di ritmo, fondamentali in questi tipi di terreni. Concludendo, nonostante la difficoltà nei cambi di ritmo, se dovete affrontare una salita tecnica, il telaio grande vi offre maggiori vantaggi rispetto a quello tradizionale.

Passiamo ora alla discesa. In questo caso la scelta è più complessa. La gomma grande ha diversi vantaggi. Un primo aspetto è legato alla maggiore stabilità, garantita da una maggiore lunghezza. Una seconda caratteristica è il fatto che, come in salita, più il terreno è sconnesso più si nota la differenza tra una ruota grande e una più piccola; la prima infatti permette di ammortizzare e superare meglio gli ostacoli, sia nei pezzi veloci sia in quelli lenti. Un altro aspetto da considerare è la frenata: anche in questo caso la gomma da 29 pollici offre un’esperienza decisamente migliore rispetto a quella da 26. Dal canto suo la gomma da 26 è molto più maneggevole, fattore importantissimo in discese tecniche o molto difficili. Per quest’ultimo motivo molti biker tendono a preferire questa alla gomma da 29 pollici.

Vi è infine un ultimo dato da sottolineare: la maggior delicatezza delle ruote più grandi. Le sollecitazioni del terreno sono infatti amplificate, a causa della maggiore lunghezza del braccio di leva. Per ovviare a questo problema le case produttrice hanno aumentato la robustezza dei componenti. Questo ha portato tuttavia ad alcune conseguenze negative. La prima è che hanno aumentato l’inerzia della ruota, la seconda invece riguarda il peso: utilizzando materiali più robusti hanno per forza di cose aumentato il peso della ruota.

In conclusione, in questo articolo abbiamo cercato di analizzare le differenze di performance tra le diverse misure di telaio disponibili in commercio. Speriamo che queste poche righe possano aver fatto un po’ di chiarezza su un tema così tanto dibattuto.