Le forcelle per la Mountain Bike

Fino ad una decina di anni fa tutte le forcelle delle Mountain Bike erano rigide; ne esistevano di diversi tipi e forme ma erano sempre rigide. Con il passare degli anni e grazie al progresso tecnologico le case produttrici hanno risposto all’esigenza di ammortizzare meglio gli urti, commercializzando delle nuove forcelle ammortizzate.

Possiamo suddividere le forcelle in tre categoria principali, che identificano tre diverse discipline: forcelle da Cross Country, forcelle da Freeride e forcelle da Downhill.

FORCELLA DA CROSS COUNTRY: molto leggera ed esile. La piastra è sempre singola e il livello di escursione è medio – basso, ovvero va dai 35 ai 100 mm. Per le Mountain Bike meno costose possiamo trovare forcelle con escursioni che vanno dai 35 ai 60 mm, mentre per le biciclette più professionali e costose le escursioni vanno dai 70 ai 100 mm.

FORCELLA DA FREERIDE: più lunga rispetta a quella per Cross Country, può essere sia a piastra singola che doppia. Le escursioni vanno dai 105 ai 150 mm; queste maggiori lunghezze portano ad un aumento di peso, ma questo fattore è secondario nel Freeride. Per quanto riguarda le forcelle a doppia piastra, il loro montaggio ha bisogno di un telaio già predisposto. Per questo motivo i telai che utilizzano maggiormente questo tipo di forcella sono quelli Full.

FORCELLA DA DOWNHILL: è decisamente la forcella più grande in assoluto. Le escursioni spaziano dai 200 ai 300 mm. L’obbiettivo principale di questa forcella è la robustezza e alla precisione del sistema idraulico. Il peso è chiaramente maggiore rispetto alle prime due categorie, quindi non sono assolutamente da considerare se si devono affrontare delle salite.

Oltre a questa classificazione, possiamo suddividere le forcelle anche basandoci sulla tecnologia che viene utilizzata per il loro funzionamento. A tal proposito possiamo individuare 3 categorie: Entry Level, Performance e Racing.

FORCELLA ENTRY LEVEL: è la forcella meno costosa. Il funzionamento è simile a quello di altre forcelle più professionali, ma vengono utilizzate alcune semplificazioni costruttive che ne riducono il costo garantendo un certo livello di prestazioni. Generalmente non possono essere regolati nell’idraulica ma solo nella durezza.

FORCELLA PERFORMANCE: in questa forcella la corsa non è mai più corta di 80 mm e il livello di prestazioni che garantisce sono molto simili alla forcella Racing, la migliore in circolazione. È la scelta migliore per chi non vuole spendere un cifra molto alta ma vuole comunque una prestazione adeguata alle gare agonistiche.

FORCELLA RACING: la forcella Racing è la più moderna tra le forcelle che puoi trovare in commercio. Le performance sono garantite ai massimi livelli in quanto le forcelle di questo tipo sono pensate per ridurre al minimo il peso. Il prezzo è ovviamente il più alto in assoluto, ma se volete sentirvi un professionista questa è la scelta che dovete fare.