Telaio per Mountain Bike in carbonio o alluminio?

Le primi biciclette erano costruite utilizzando tubi in acciaio, molto resistenti ma anche molto pesanti. Con il progresso tecnologico sono apparsi sul mercato nuovi materiali, molto più leggeri per favorire la velocità e l’agilità del mezzo. I due materiali più comuni sono senza ombra di dubbio il carbonio e l’alluminio. In questo articolo cerchiamo di analizzare i vantaggi e gli svantaggio di questi due materiali, cercando di fare chiarezza su un tema molto dibattuto: meglio una Mountain Bike in carbonio o una in alluminio.

Vantaggi e svantaggi del telaio in alluminio

Iniziamo dall’alluminio. L’introduzione dell’alluminio nell’industria ciclistica è dovuta senza dubbio alla sua bassa densità; circa la metà di quella del titanio e pari a un terzo di quella dell’acciaio. Questa caratteristica fisica comporta un peso decisamente inferiore dell’intera struttura, aiutando molto il ciclista soprattutto in salita.

Un secondo vantaggio che ha permesso all’alluminio di diventare uno dei due materiali più utilizzati per la costruzione di biciclette è la sua rigidità, che garantisce una ridotta dispersione di energia durante la pedalata. Senza entrare in dettagli troppo tecnici, vi basti sapere che, grazie al suo minor peso, è possibile utilizzare una struttura con tubazioni maggiorate, che garantisce una maggiore rigidità rispetto ad una struttura in acciaio.

Un terzo vantaggio dell’alluminio è che non si arrugginisce. Inoltre nei punti di saldatura è possibile utilizzare particolare trattamenti per evitare l’indebolimento della struttura; trattamenti che non sono possibili per l’acciaio.

Purtroppo presenta anche diversi svantaggi. Vediamoli uno per uno.

Primo fattore critico è la robustezza. I carichi di rottura sopportati da una struttura in alluminio infatti raggiungono a malapena la metà di quelli sopportati da strutture in titanio e addirittura un terzo di quelle in acciaio.

Un secondo aspetto da considerare, soprattutto se si sta pensando di acquistare una bicicletta usata, è il fatto che il telaio si consuma facilmente. Acciaio e titanio hanno dei limiti di carico sotto i quali sarebbe possibile sforzare la struttura all’infinito senza provocare danni. L’alluminio questi limiti di carico non li ha. Di fatto stiamo consumando il telaio anche solo salendo sulla bici e pedalando in giardino.

Un ultimo fattore negativo è rappresentato dalla poca duttilità dell’alluminio, ovvero la sua capacità di deformarsi senza rompersi

Vantaggi e svantaggi del telaio in carbonio

Passiamo ora al carbonio. Iniziamo dagli svantaggi, o meglio dall’unico svantaggio che caratterizza questo materiale: il costo. Purtroppo tutti i vantaggi che andremo ad analizzare nelle prossime righe hanno un valore molto elevato che si ripercuote inevitabilmente sul costo della bicicletta. Starà a voi decidere se vale la pena affrontare un investimento molto elevato sulla base di quelle che saranno i percorsi da affrontare.

Il vantaggio principale del carbonio è la sua capacità di flettere e assorbire le vibrazioni e allo stesso tempo garantire una grande rigidità. Queste caratteristiche si traducono in un’esperienza completamente diversa: una guida più facile e più divertente. Come abbiamo scritto qui sopra uno degli svantaggi dell’alluminio è proprio quello di avere una bassa duttilità che costringe il biker ad una guida più brusca e con più correzioni. Questo ultimo aspetto tuttavia potrebbe rivelarsi negativo; l’alluminio infatti si ammacca a seguito di botte e cadute, al contrario del carbonio che non mostra danni fino al punto di rottura. È per questo motivo che è consigliabile non acquistare una bicicletta usata in carbonio.

Concludendo, possiamo darvi il seguente consiglio. Scegliete un telaio in alluminio se siete semplici appassionati che amano il contatto con la natura nei weekend. Il rapporto qualità prezzo in questo è assolutamente a favore di questo materiale. Se invece percorrete molti km all’anno o se addirittura siete alla ricerca di prestazioni elevate per qualche gara, allora la vostra scelta deve essere indirizzata sul carbonio. L’investimento sarà decisamente superiore, ma verrete ripagati adeguatamente.